CONSIGLIO METROPOLITANO, APPROVATE ALL'UNANIMITA' LE TRE DELIBERE ALL'ORDINE DEL GIORNO

Data: 
04/06/2018 - 18:45
Grazie ad una permuta tra Città Metropolitana e Comune di Venezia il Liceo Classico Musicale Marco Polo avrà una sezione staccata a Sacca Fisola

Si è riunito lunedì 4 giugno a Ca’Corner il Consiglio metropolitano presieduto dal sindaco Luigi Brugnaro. Tre le proposte di deliberazione all’ordine del giorno in discussione che sono state approvate all’unanimità.

 

Il primo punto ha riguardato il voto per una variazione di bilancio di 1.611.000 euro e consentire la permuta di un fabbricato che ospitava l’ex Ufficio tecnico in Corso del Popolo a Mestre e una porzione di terreno al Lido di Venezia di pertinenza dell’ex Liceo Severi, di proprietà della Città Metropolitana, con una porzione dell’ex scuola XXV Aprile di Sacca Fisola che diventerà la nuova sede staccata del Liceo Musicale Marco Polo, di proprietà, invece, del Comune di Venezia.  Nei piani dell’amministrazione cittadina l’ex Ufficio tecnico di Corso del Popolo è destinato a diventare la nuova sede amministrativa della Polizia Locale.

All’origine della permuta approvata oggi in Consiglio metropolitano, c’era la necessità di recuperare nuovi spazi nella Città storica da destinare ad uso scolastico per gli istituti di secondo grado: la porzione dell’ex scuola XXV Aprile, pari a 1.540 metri quadri di spazi utilizzabili, è stato ritenuto l’immobile più idoneo e rispondente alle richieste avanzate della direzione del Liceo Marco Polo. Nello stesso fabbricato oltre agli studenti del Liceo Classico Musicale  continueranno a trovare spazio anche i bambini della scuola materna che già aveva sede nel fabbricato della ex XXV Aprile.

 

“Grazie a questa operazione rafforziamo la Polizia Locale di Venezia che potrà essere d’aiuto anche agli altri comuni della Città metropolitana come è già avvenuto in alcuni casi in una logica di aggregazione e di coordinamento – ha detto il sindaco metropolitano Luigi Brugnaro -. La possibilità di ampliamento del Liceo Musicale Marco Polo nella struttura di Sacca Fisola valorizza una cultura musicale importante per tutta la città e offre la possibilità anche a studenti fuori sede, soprattutto del Nord Europa, di poter venire a studiare musica a Venezia. E’ un’operazione a costo zero che rende attivi immobili inutilizzati e utili alla comunità”.

 

La seconda delibera approvata dal Consiglio metropolitano, ha riguardato la proposta di aggiornamento del piano triennale dei fabbisogni di personale che prevede l’assunzione nel 2018 di 16 figure professionali, con mansioni di dirigente, coordinatore tecnico, coordinatore legale, coordinatore amministrativo, istruttore tecnico, istruttore amministrativo e collaboratore tecnico.

La decisione deriva dalla necessità di sostituire le posizioni di ruolo cessate nel 2017 e di sopperire al passaggio in dotazione organica sotto la Regione Veneto di altre figure interne. Le aree di competenza interessate riguardano il settore lavori pubblici, servizio economico finanziario, servizio informatico, servizio viabilità, servizio edilizia, assetto del territorio, area e ambiente, trasporti e logistica, area legale e area gare e contratti oltre che gli affari generali.

 

La terza e ultima delibera approvata in Consiglio determina la partecipazione della Città metropolitana di Venezia alla Fondazione “Agenzia di Sviluppo Venezia”, costituita nel 2016 dal Comune di Venezia, come strumento di sviluppo strategico per la promozione e attrazione di investimenti italiani e stranieri sull’intero territorio metropolitano.

 

Tutte le Notizie

Vota il sito per qualità dei servizi, fruibilità e accessibilità