Presentate le linee guida dell'Agenda Digitale del Veneto

Data: 
30/07/2013 - 18:15
Assessore Tessari: «La Provincia continua ad investire in tecnologia»
un momento della presentazione dell'Agenda Digitale del Veneto

Lunedì 29 luglio in auditorium della Provincia di Venezia a Mestre l'assessore provinciale all'informatizzazione e istruzione Claudio Tessari ha partecipato all’incontro di presentazione delle linee guida dell’Agenda Digitale del Veneto organizzato dalla Regione del Veneto e dalla Provincia di Venezia. L'Agenda Digitale è il documento programmatico per il 2013-2015 con il quale la Regione Veneto intende definire il proprio impegno strategico per la promozione dell'economia digitale nel proprio territorio. Presenti rappresentanti dei Comuni di Cavallino-Treporti, Noventa di Piave, Spinea, Vigonovo, Venezia, il sindaco di Marcon Andrea Follini, e rappresentanti della CNA,  Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa, degli istituti “Zuccante” di Mestre, “Luzzatto” di Portogruaro, della Polizia delle Comunicazioni, della Camera di Commercio, della Confcommercio, delle Università Ca’ Foscari e IUAV, del comitato “Più democrazia”.

 

La giunta regionale ha approvato le “Linee Guida dell’Agenda Digitale del Veneto” lo scorso maggio, con le quali il Veneto definisce il proprio impegno strategico per promuovere e incentivare la diffusione delle tecnologie digitali e sostenere un processo ampio di innovazione e di crescita della competitività del territorio. Le nuove tecnologie, infatti, possono rappresentare lo strumento grazie al quale rimuovere le attuali criticità e sostenere una crescita intelligente, inclusiva e sostenibile, in coerenza anche con quanto delineato a livello europeo e nazionale. L’incontro è stato trasmesso in diretta streaming e il video della registrazione sarà disponibile nel sito della Provincia di Venezia www.provincia.venezia.it .

 

Sono intervenuti Elvio Tasso, direttore Sistemi Informativi della Regione del Veneto, Agostino Cortesi, prorettore ai rapporti con la Regione e le istituzioni politiche e imprenditoriali dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, Luigi Di Prinzio, coordinatore della Scuola di dottorato in Nuove tecnologie e informazione territorio e ambiente dell’Università Iuav di Venezia, Giuseppe Lapis, Ordine degli Ingegneri della Provincia di Venezia, Franca Sallustio, dirigente Servizio Sistemi Informativi della Provincia di Venezia, Roberto Scano, presidente International Webmasters Association – Italy, Romano Tiozzo, dirigente della Camera di Commercio di Venezia. Ha moderato l’incontro Luca De Pietro, responsabile unità di ricerca e-government del centro TeDIS della Venice International University.

 

Assessore Claudio Tessari: «Riteniamo che attraverso l’Agenda Digitale possa nascere anche un nuovo sviluppo economico del Veneto. Con la crescita dell’impresa si favorisce il lavoro e l’occupazione, che rappresentano gli obiettivi della nostra azione amministrativa. Auspichiamo che l’innovazione tecnologica possa essere vista e sviluppata dalle piccole e piccolissime imprese, anche con l’aiuto dell’ente pubblico perché spesso la questione è percepita più come una spesa che come un investimento. Quello di oggi è stato davvero un momento importante per capire lo stato dell’arte dell’Agenda Digitale, e soprattutto per creare le premesse per uno sviluppo che riporti il Veneto ad essere la locomotiva economica del Nordest. La Provincia di Venezia ha sempre destinato risorse importanti l'informatizzazione e il superamento del divario digitale. Da molti anni, per esempio, la nostra iniziativa provinciale “Settimana Web” si è via via ampliata fino a coinvolgere ben trentacinque Comuni del nostro territorio, e ciò dimostra come ci sia una esigenza molto forte di formazione continua da parte degli enti locali e dei cittadini che si trovano spesso in difficoltà nell’uso dei nuovi strumenti informatici».

 

Dieci i temi di intervento dell’Agenda digitale del Veneto: infrastrutture digitali, interoperabilità e standard, alfabetizzazione e competenze digitali, ricerca e innovazione, eGoverment e open Government, sanità e sociale, imprese ed eCommerce, turismo e cultura, territorio, ambiente e mobilità, territori e comunità intelligenti. Tra gli obiettivi dell’Agenda Digitale della Regione Veneto: un ulteriore sviluppo delle infrastrutture a banda larga grazie alla copertura di quelle aree del territorio non ancora servite (le cosiddette aree in “digital divide”), garantendo a tutti i cittadini e le imprese del Veneto una connettività tra i 2 e i 20 Mbps entro il 2014; un incremento dell’ampiezza della banda, in particolare attraverso la diffusione della banda ultra-larga, per dotare la regione di un’infrastruttura di connessione in grado di rispondere in modo migliore ai fabbisogni di competitività delle imprese e a quelli di qualità della vita delle famiglie venete, oltre che per migliorare i servizi della Pubblica Amministrazione; la diffusione di reti mobile e wireless nei centri urbani.  Altro obiettivo il proseguimento e il rafforzamento per un’estensione dell’alfabetizzazione informatica, al fine di ridurre il cosiddetto “digital divide culturale”, con particolare attenzione a quelle fasce di popolazione che ad oggi hanno percepito e beneficiato in misura minore dei vantaggi delle tecnologie digitali, come gli anziani, e le persone svantaggiate o con abilità diverse.

Tutte le Notizie