Tu sei qui

Consigliera di parità

La Consigliera di parità è una figura istituzionale nominata dal Ministro del Lavoro, posta a promozione e controllo dell'attuazione dei principi di pari opportunità e di non discriminazione tra donne e uomini nel lavoro. Nell'esercizio delle sue funzioni, è pubblico ufficiale con obbligo di segnalazione all'autorità giudiziaria dei reati di cui venga a conoscenza in ragione del suo ufficio. 

Per la città metropolitana, la nomina ministeriale di consigliere o consigliera di parità è proposta dal sindaco metropolitano, a seguito di una selezione pubblica tra candidati/e sulla base di competenze ed esperienze specifiche in materia di lavoro femminile, di normative sulla parità e pari opportunità, di mercato del lavoro. Per la procedura di selezione e designazione si vedano i "Documenti" in fondo a questa pagina.  

 

Con decreto del Sindaco metropolitano n. 78 del 12/11/2021 sono state designate:

  • ♦  la consigliera di parità metropolitana effettiva con rinnovo dell’attuale: dott.ssa Silvia Cavallarin
  • ♦  la consigliera di parità metropolitana supplente: avv. Sara Furlanetto (opera su mandato della Consigliera effettiva e in sostituzione della stessa)

 

Si riportano qui di seguito i dati delle consigliere in carica in prorogatio fino a definitiva nomina del Ministro:

 

Con decreto n. 91/2017 del 17 gennaio, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali ha nominato le consigliere metropolitane dell'area veneziana per il mandato quadriennale 17 gennaio 2017 - 17 gennaio 2021:

♦ d.ssa Silvia Cavallarin, Consigliera di parità effettiva

♦ d.ssa Cristina Calzavara, Consigliera di parità supplente (opera su mandato della Consigliera effettiva e in sostituzione della stessa)

 

 

Pagina aggiornata il 16 novembre 2021